Quanto costa una traduzione? Cosa influisce sul prezzo? In questo articolo ti spiego tutto questo!

La traduzione è un’attività essenziale nel mondo globalizzato di oggi, ma quanto costa tradurre un testo? Da cosa dipende il prezzo di una traduzione?

I principali fattori che influiscono sul prezzo/tariffa di una traduzione sono, in sintesi i seguenti:

  • lunghezza del testo
  • tempi di consegna
  • combinazione linguistica
  • tipologia e difficoltà del testo
  • valore legale
  • formattazione

Lunghezza del testo

La lunghezza del testo da tradurre si misura sempre di più in base al numero di parole che nei documenti word viene indicato in basso a sinistra.

È un sistema semplice, che permette di ottenere il prezzo finale in modo trasparente.

Nell’editoria, invece, si utilizza come unità di misura la cartella editoriale da 1800 o 2000 battute.

Tempi di consegna

Un tempo di consegna molto ridotto, solitamente meno di 24 ore (7-8 ore lavorative) o più di 5-7 cartelle al giorno è considerata un’urgenza che comporta una maggiorazione del 30% o più.

È possibile, e comprensibile, che un traduttore richieda un compenso più alto anche per lavorare durante il fine settimana e nei festivi.

I tempi si dilatano se la traduzione avrà bisogno di essere asseverata e successivamente legalizzata: 

  • l’asseverazione richiede in media circa7 giorni lavorativi
  • la legalizzazione altri 3-4 giorni lavorativi perché il traduttore deve fissare un appuntamento con le autorità competenti.

Combinazione linguistica

La combinazione linguistica è un altro importante fattore in grado di influenzare il costo di una traduzione: in quale lingua è scritto il testo e in quale lingua va tradotto? 

Solitamente le traduzione dalle lingue europee più comuni – inglese, francese, spagnolo e tedesco – verso l’italiano variano da € 0,07 a € 0,13 a parola, mentre per le lingue europee meno diffuse – ad esempio ungherese o portoghese – i prezzi variano dai € 0,09 a € 0,16 a parola.

Scopri le mie tariffe, convenienti e trasparenti!

La traduzione dall’italiano verso una lingua straniera, oppure da una lingua straniera verso una seconda lingua straniera, tendono ad avere un costo più alto, mentre le tariffe più elevate sono quelle delle traduzioni da e verso lingue più rare o che utilizzano diversi alfabeti o sistemi di scrittura, come l’arabo, il cinese ed il giapponese.

Tipologia e difficoltà del testo

La tipologia del testo e la sua difficoltà tecnica giocano un ruolo molto importante nella tariffazione.

È impossibile che un traduttore sia esperto in tutti gli argomenti del mondo. È per questo che i traduttori si specializzano in uno o più settori di competenza e maturano una conoscenza approfondita dei concetti e della terminologia specifica. Per questo prima di dare un incarico a un professionista è bene fare un’accurata valutazione.

La traduzione tecnica ha un prezzo di partenza più elevato rispetto alla traduzione di documenti standard

Ad esempio, si parla di traduzioni tecniche quando i testi interessano i settori dell’ingegneria, automobilistico, chimico, tecnologico, delle telecomunicazioni e molti altri ancora.

Il lavoro di traduzione di un testo tecnico è estremamente complesso perché la terminologia è molto distante dal linguaggio comune. Oltre a un’approfondita formazione, è necessario un aggiornamento costante: per questo i prezzi delle traduzioni tecniche sono fissati a circa il 20% in più delle classiche traduzioni commerciali.

Valore legale

Le traduzioni si distinguono anche in aventi valore legale e non aventi valore legale.

Inoltre, esistono diversi gradi di valore legale che sono necessari o meno a seconda dell’obiettivo della traduzione. A ciascun grado è associato più o meno lavoro da parte del traduttore e, di conseguenza, ciò si riflette sul prezzo finale.

Pertanto, è di fondamentale importanza informare subito il professionista sullo scopo della traduzione in modo tale da poter essere indirizzati verso la giusta tipologia tra la:

  • traduzione asseverata
  • traduzione legalizzata
  • traduzione certificata

La traduzione asseverata (o giurata)

La traduzione asseverata è anche nota anche come traduzione giurata perché il traduttoredeve andare personalmenteall’Ufficio Asseverazioni del Tribunale per prestare un giuramento davanti al Cancelliere, così da garantire che il contenuto del documento tradotto corrisponda effettivamente all’originale.

Il traduttore si assume così la piena responsabilità civile e penale tramite un apposito verbale di asseverazione e per questo la traduzione asseverata richiede un costo aggiuntivo.

Inoltre, esiste un’ulteriore spesa a carico del committente. Si tratta di una marca da bollo da 16 euro da apporre sul documento in questione, una ogni quattro pagine.

Una traduzione deve essere asseverata se il documento deve essere ufficialmente e legalmente valido in Italia o all’estero.

I tipi di documenti che di solito richiedono l’asseverazione sono: certificati di nascita, certificati di matrimonio, titoli di studio quali diploma e laurea, cartelle cliniche e certificati medici.

La traduzione legalizzata e l’Apostille de L’Aja

La legalizzazione della traduzione è un passaggio successivo all’asseverazione ed è necessaria quando un documento tradotto deve avere piena validità legale all’estero.

La legalizzazione della traduzione è un processo che consiste nell’attestazione ufficiale della qualità legale di chi firma il verbale di giuramento – in pratica del Cancelliere che firma l’asseverazione, non del traduttore!

In passato questa procedura doveva svolgersi sempre presso l’Ufficio Consolare del Paese estero, comportando una spesa più alta e tempistiche più lunghe.

Dopo l’adesione da parte dell’Italia e di tanti altri stati alla Convenzione de L’Aja del 5 ottobre 1961 sull’abolizione della legalizzazione di atti pubblici stranieri, questa procedura è stata semplificata grazie al timbro chiamato Apostille. In pratica, ora basta recarsi direttamente presso l’autorità interna designata da ogni nazione – in Italia la Procura della Repubblica –  dove viene apposto il timbro Apostille.

Qui trovi un elenco degli Stati che aderiscono alla Convenzione.

Il costo della legalizzazione può essere incluso nelle spese di asseverazione oppure rappresentare una spesa a se stante (alla quale si aggiunge sempre il costo delle marche da bollo).

La traduzione asseverata o giurata rende il testo ufficiale e valido

La traduzione certificata

Una traduzione è detta certificata quando il traduttore professionista certifica la conformità del contenuto. In pratica,  il traduttore attesta che la traduzione è precisa e fedele al testo originale.

Oltre a datare e firmare la traduzione, il traduttore fornisce i suoi dati anagrafici e recapiti in modo tale da esserne riconosciuto come il traduttore ufficiale.

Tuttavia, a differenza della traduzione asseverata o legalizzata, la traduzione certificata non richiede né le marche da bollo né la convalida da parte di un Tribunale. Per questo è più economica e spesso richiede meno tempo, ma non ha valore legale in Italia, mentre è solitamente valida nei paesi anglofoni – con la dicitura Certified Translation – come Australia, Canada, Stati Uniti e Regno Unito. 

È bene tenere a mente che in Italia le traduzioni certificate non solo non hanno valore legale, ma non possono neanche essere successivamente legalizzate né munite di apostille. Sarà necessario effettuare una nuova traduzione e asseverarla.

Il mio consiglio è di rivolgerti al traduttore: un bravo professionista sarà sempre disponibile e in grado di aiutarti a capire quale tipo di traduzione fa al tuo caso a seconda degli scopi ai quali servirà il documento.

Tariffe personalizzate di traduzione, asseverazione e legalizzazione

Per i documenti che necessitano di traduzione, asseverazione e legalizzazione, non applico tariffe in base alle parole o a un listino prezzi.

Elaboro invece un preventivo personalizzato, che tenga conto anche del numero di documenti che compongono il progetto – con tariffe agevolate per grandi volumi di lavoro – mentre il costo del giuramento viene applicato una sola volta per ciascun progetto.

In questo modo il prezzo della traduzione, dell’asseverazione – e dell’eventuale legalizzazione – sarà stabilito in base al lavoro specifico.

Formattazione

La formattazione – o impaginazione – della traduzione comprende l’esatta riproduzione di tutte le particolarità:

  • della scrittura, come simboli, dimensione, colore
  • delle caratteristiche grafiche, come posizione, proporzione e dimensione, didascalie

Se il traduttore riceve il testo da tradurre in formato non sovrascrivibile, come per esempio una scansione, un PDF bloccato o addirittura un’immagine, deve re-impaginare tutto il testo e magari inserire anche delle tabelle o i grafici che devono essere tradotti.

Naturalmente questo comporta un maggior tempo e incide sul costo del servizio di traduzione.

Un ottimo suggerimento per risparmiare!

Ogni volta che puoi invia il tuo testo in un formato sovrascrivibile come:

  • Word
  • Excel
  • PDF aperto
  • Power Point

Questo permetterà al traduttore di lavorare direttamente su quel testo e, quindi, di non occuparsi della parte di impaginazione e di grafica con un notevole risparmio di tempo.

Conclusioni

Ora conosci i principali fattori che influenzano i prezzi delle traduzioni e potrai rivolgerti a un traduttore senza esitazioni.

Sono a tua disposizione per fornirtiun preventivo gratuito e su misura per te: mandarmi una fotocopia dei documenti da tradurre e spiegami a cosa servono e dove devono essere presentati.

Contattami subito per conoscere il costo del tuo progetto: ti aiuterò a portare la tua comunicazione a livello globale!

Hai bisogno di un preventivo per la traduzione di un testo o documento?

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER

Riceverai la mia newsletter una volta al mese con consigli, notizie e contenuti speciali sull’apprendimento delle lingue e della traduzione.

E con ogni newsletter riceverai un freebie!